Archivi tag: anima

22.30.29

scritto per strada

 

InCeSsAnTeInCa

NtOdeLTra

ScOrR

eRe

lentodisegnare
anima
pelle
muri
ore
io



odore di sale nell’aria

[_____IoDiVeNtO

_______]

I. 11,45

Annunci

Im[PeRfEzIoNe]

 

images (3)

disattese

 

aspettative

destabilizzanotagliano

tentare di non affezionarsi mai a nessuna persona

essere assenza che rende il tempo immobile

provare ad essere come plastica impermeabile a tutto

essere goccia d’acqua che scivola sul vetro

riuscire a non affogare quando il mare amaro del dolore si alza

essere onda violenta che si infrange sugli scogli

costruire sorrisi di plastica con denti stretti che tremano

essere  rumore che ti spacca la testa

guardare con occhi fissi  per offuscare i confini di ciò che ci aggredisce

essere polvere negli occhi che brucia come  parole

imparare ad uscire senza danno dalle proprie emozioni

essere  pezzo di vetro che ti lascia il segno

stordire le cicatrici con abili disegni di distruzione

 

[NoNmIDiFeNdoDaMe]

SoPrAV

VivErEaM

eSteSsA

kintsugi

nessunaluceaccesamiaspetta

micoprodiparolesuoni

cercosenso

trovo

.

ancora

una

fitta

mi

buca

L

[IM]

PeRFeZiONe

DeLlECiCaTrICiDe

lLAnImA

pelle

I.19,29


I. 02,45

 

 

È stato un solco
 Tracciato all'improvviso
 Senza certezze,
 Senza prudenza
 Nell' annusarci
 D'istinto e di stupore,
 In un crescendo
 Che ha dell' irregolare.
 Forse l'attesa
 Ci ha visto troppo soli,
 Forse nel mondo
 Non sapevamo stare
 Così distanti
 Ad aspettarci ancora.
 Così prudenti,
 Così distanti,
 Così prudenti.
 Sei il suono, le parole
 Di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
 Siamo gli ostaggi di un amore
 Che esplode ruvido
 Di istinto e sudore.
 È stato un lampo
 Esploso in un secondo
 A illuminarti in un riflesso,
 Quando temevi
 Tutta la luce intera,
 L'iridescenza
 Della tristezza.
Probabilmente
 Lasciandomi cadere
 A peso morto
 Al tuo cospetto
 Avrei sicuramente
 Permesso la visuale
 Sulle mie alienazioni,
 Sui miei tormenti,
 Sui miei frammenti.
Ma voglio che tu
 Tu piano piano scivoli dentro me,
 Ma voglio che poi
 Nell'insinuarti sia incantevole.
 Ma voglio che tu
 Tu piano piano faccia strage di me
 In un incerto compromesso
 Tra la mia anima e il suo riflesso.
Sei il suono, le parole
 Di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
 Siamo gli ostaggi di un amore
 Che esplode fragile
 Di istinto e sudore.
Quanti graffi da accarezzare
 Per tutti i cieli che possiamo tracciare,
 Tutte le reti del tuo odore
 Dentro gli oceani che dobbiamo affrontare.
Ma voglio che tu
 Tu piano piano scivoli dentro me,
 Ma voglio che tu
 Nell'insinuarti sia incantevole.
 Ma voglio che tu
 Tu piano piano scivoli dentro me,
 Ma voglio che tu
 Nell'insinuarti tu sia incantevole.
 Ma voglio..

[sUonOsIAlzA]

sEmPrEGioRnO

TiAsPeTtO

aCcOMpaG

NaMi

DoVe

NoNSoNoSt

ATaMaI

eNieN

tE

.


SoStAnTIvO MAsChIlE

el amor

 

 

 

 

come

ultimosorsodiacquaprimadellasiccità

come

ultimobocconeprimadellacarestia

come

ultimosoffiodiventoprimadellanotte


imorsigliurlilafameleinca

zzaturelecorseletelefon

atelevaligiesfatteisil

enzileparoleivestit

itoltiilsonnoper

solavitapersa

lanimasciolta

prima
dimollaretutto
delfreddo
delcaldo
dellinferno

[TiE

NiMiSvEG

lIA]

ancora
non
voglio
dormire

I.13,11


oRa/2

msu0006I1C1sv5v93o1_500

 

 

[D]Is
Tru
ZIoNi
pEr
LuSo






[__________Io___

_______]

[NuOVaSoSPeNsIONe]

dentro

I. 18,31


I. 20,22

– questa è un altra serata strana con milioni di parole  appese nell’aria [enoi siamolemollette]

-già

– sarà la birra

– non credo che sia lei, la birra non parla tanto

– io ho parlato molto

– sei ancora nell’anticamera

– tu non ci sei?

– si ci sono anche io nell’anticamera ma non me ne frega un cazzo. però cazzo mi sono sporcato le mani di verde a dipingere una finestra[IoHoRoTtoIlsOffiTtO] e ci ho messo un mondo e un pezzo per pulirle e…

– però ho solo immagini sfocate qui[OcChiCHiUSi]

-…quando vieni ti devo ripulire con la lingua

– beh qualcuno deve pur fare questo sporco lavoro

[LeLabBrASoRriDoNO]

[GuARdACoMeReSPiRo]

ho le labbra sporche di zucchero e mandorle

ho i capelli sporchi di parole appese

ho le mani sporche di me

ho l’anima sporca di te

ho

[SuONo

MiCaDeDeNtRoT

uORaGuArDaCoMeRe

SpIRo]

 
prepara un letto che ho bisogno di dormire
e poi coprimi gli occhi
 
 
 

[sUoNoSIaLzAnOnTrOVoIlCieLoCazZo]


Da SeMprE

 

pioggia

Io odio gli ombrelli.

odio anche quello blu leggerissimo che [Ti] sembra tanto una figata…
è rimasto in macchina [EsAtTaMeNteDoVeLoHaILaScIAtO]
Eppure di pioggia ne è scesa [AlZoLeMaNiAlCieLo]
Ma è sempre li.
In macchina.

Io odio gli ombrelli.

accade che piove

posso correre,camminare velocemente oppure piano ,
strisciare sotto i cornicioni , imprecare,
darmi della stronza perché non uso mai un cazzo di ombrello
accade che i miei inutili tentativi di ripararmi siano inutili

e mi bagno  di pioggia

[capellivisoboccamanipellefuori]

Tu sei pioggia 

posso correre,camminare velocemente oppure piano ,
strisciare sotto i cornicioni , imprecare,
darmi della stronza perché non uso mai un cazzo di ombrello
Accade che i miei inutili tentativi di proteggermi siano inutili

[NoNMiDiFeNdoDaTe]

e mi bagno  di te

[animadentropellefuori]

non

posso[VoGlIO]

evitare di bagnarmi di

pioggia[tE]

[Tu

SEi

PiOgGiA

Ed

Io

OdIO

gLi

OmBrElLi]

I. 14,08


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: